Fabio Verdi di recente, come tutti, è stato intervistato molto a lungo nel canale discord della lega, su quella che è anche ora la sua carriera da pilota Esports B2 della Formula 1 virtuale. 5 le domande eseguite al giovane ormai 25enne Bolzanino.

  1. COME HAI SVILUPPATO LA PASSIONE DEL MOTORSPORT RACING, IN PARTICOLARE DI QUELLO VIRTUALE?

“Allora. Tutto è nato all’età di quattro anni. Ho ereditato da mio padre la passione della Formula 1 reale. Ricordo che possedeva delle vecchie gare nell’era Prost-Senna, se le guardava sempre. Io, vedendo queste macchine correre per sorpassarsi, mi ha appassionato tanto e volevo a tutti i costi guidare anch’io le formula 1. Cosi, presa la Playstation 1, abbiamo comprato F1 1999, 2000 e 2001, e mi sono messo a giocarci, divertendomi. Cosi è nata la passione per il motorsport virtuale, anche perchè amavo giocare tempo fa anche ad altri giochi di corse, come Gran Turismo e Need For Speed”.

2) PER QUALE MOTIVO TARGHI LE TUE AUTO DI FORMULA 1 CON IL NUMERO 19?

“Mi pare abbastanza ovvio. Sono nato il 19 di Marzo, dedico il mio giorno di nascita, perché è un giorno a cui tengo molto, e vederlo sulla mia macchina, può sembrare banale, ma mi dà più carica.”.

3) LA TUA ESPERIENZA SU FORMULA 1 STA A LIVELLI ENORMI. HAI MAI PENSATO DI USARLA PER AIUTARE CHI SI TROVA IN FASE DI DEBUTTO?

Siamo onesti. Tutti abbiamo paura del potenziale nascosto di alcuni drivers. Da un lato ammetto che sarebbe un rischio, ma anche appagante, vedere che un pilota che hai allenato, diventi forte quanto tè se non di più, ma ti farebbe male. Dall’altro però sei contento, perché hai la sicurezza di saper insegnare bene quello che fai, e che chi diventa a certi livelli, lo deve a tè”.

4) COME SEI ENTRATO NELL’ADT ESPORTS ACCADEMY DI ALBERTO DI TERESA?

Sono stato contattato su Steam. Alberto di Teresa mi ha proposto di partecipare a un test per verificare le mie doti per un campionato a cui dovevamo partecipare. Io, molto felice e curioso, ho fatto il test, l’ho passato e adesso sto alla seconda lega di campionato B2, dopo aver vinto la prima. Sono molto contento di far parte dell’ADT Esports Accademy, collaborare con Alberto di Teresa è un emozione pura”.

5) COME VEDI IL FUTURO DELLA TUA CARRIERA ESPORTS?

Qui, con l’ADT e il mio staff della lega B2, senza ombra di dubbio. Sono persone fantastiche, con le quali non sono mancate discussioni ovviamente, ma siamo un team forte e unito, e rimaniamo sempre più uniti, anche dopo i problemi. Mi piace questo dello staff organizzativo.

Di Mauro Tonizza

Tutti gli eventi lega del campionato F1 online codemasters con i migliori piloti attualmente presenti!

Rispondi