Fabio Verdi, intervistato ieri mattina, ha detto la sua su ció che in passato era un suo tallone d’achille. Le sue parole: “So che in passato ero molto aggressivo, spesso oltre il limite. Rischiavo sempre, anche quando non ne valeva la pena. Negli stati uniti ho ripetuto l’errore. Ma da quella volta, ho inparato molto a gestire i rischi. Un esempio è stato in Brasile. Potevo tentare qualcosa su Gaetano ma non l’ho fatto, accontentandomi. Se voglio vincere il terzo campionato, devo sapere quando rischiare e quando invece accontentarmi per fare punti. Vince chi fa piu punti alla fine dei conti”.

Di Mauro Tonizza

Tutti gli eventi lega del campionato F1 online codemasters con i migliori piloti attualmente presenti!

Rispondi